EMERGENZA ACQUA e Cambiamenti Climatici

           
     


ECOLOGIA / CLIMA

I tropici influenzano il clima
di Anna Ermanni

I risultati di uno studio svolto da climatologi dell'Università della
California, sede di Santa Cruz, diretti dal dottor Christina Ravelo,
suggeriscono che le aree tropicali e subtropicali del nostro pianeta
interagiscono significativamente sulle evoluzioni climatiche. Inoltre, in
questo studio, pubblicato dal periodico 'Nature', il team fa notare che
l'aumento della sensibilità alle perturbazioni è molto più marcata
rispetto al passato.

I ricercatori hanno analizzato i dati relativi ad un antico periodo
risalente a 5 - 1,8 milioni di anni fa, l'epoca del Pliocene. In tale
epoca il clima era abbastanza caldo: i livelli dei mari erano molto più
alti, mentre la coltre di ghiaccio che copriva i poli era molto meno
densa. Nel periodo avanzato del Pliocene e all'inizio del Pleistocene, il
clima mutò sostanzialmente: il freddo globale aumentò fortemente con una
conseguente glaciazione estensiva che interessò soprattutto le aree
situate nell'emisfero settentrionale. Raffrontando il clima dell'epoca del
Pleistocene con quella di oggi, si può benissimo confermare che il pianeta
sta attraversando un'era relativamente temperata.

Con lo scopo di dare anche una possibile spiegazione agli odierni
mutamenti climatici, i ricercatori hanno analizzato campioni di sedimenti
estratti dai fondali oceanici. I risultati hanno suggerito che l'effetto
transitorio non si può spiegare con un singolo evento come si faceva in
passato.

Ai tempi i grandi mutamenti avvenivano alle latitudini più elevate mentre
il clima dei tropici rimaneva praticamente invariato. Oggi le cose sono
del tutto cambiate: il clima globale è molto più sensibile, anche agli
eventi che caratterizzano perturbazioni relativamente miti.

Istituzione scientifica citata nell'articolo:

University of California, Santa Cruz
http://www.ucsc.edu/

 
Mari  
Temperature  
Atmosfera  
desertificazione  
Le due teorie  
   
A cura di: Proutist Universal